Appuntamento col grigio, non solo Chiara Ferragni: tutte le volte che i Vip hanno indossato il colore del pentimento

Tra le polemiche che hanno investito Chiara Ferragni nelle ultime settimane c’è anche quella legata alla sua tuta grigia.

In tutta la vicenda riguardo Chiara Ferragni e la sua collaborazione con Balocco finita nel peggiore dei modi ci sono vari spunti di riflessione. È interessante notare che, in una storia come quella della giovane imprenditrice digitale, la comunicazione sia la parte fondamentale di ogni singolo avvenimento: il giusto modo di comunicare è stato quello che ha fatto la sua fortuna, così come un modo sbagliato di comunicare ha generato una serie di eventi che l’ha travolta violentemente.

la tuta grigia di chiara ferragni è la tuta del pentimento
Chiara Ferragni è un’abile comunicatrice e neanche l’abbigliamento è un dettaglio lasciato al caso (Foto Instagram @chiaraferragni) (ciaotenerife.it)

Ha suscitato molto interesse anche la sua scelta di abbigliamento nel video di scuse pubblicato sui social, in cui la Ferragni si è presentata con una tuta grigia che è già diventata iconica. Per quanto questo possa sembrare un dettaglio di poco conto, diversi esperti di immagine e comunicazione che anche la scelta di indossare la tuta grigia è stata presa dall’ influencer con molta attenzione.

La tuta grigia è l’ennesimo tassello della strategia di comunicazione di Chiara Ferragni

La tuta grigia di Chiara Ferragni è un capo in lana e angora con tasche sul petto. Subito dopo la pubblicazione del video si è creata una vera e propria corsa all’acquisto e sul sito del brand Laneus è andata esaurita in tutte le sue varianti di colore (grigio, bianco e nero). Come presto molti esperti del settore hanno suggerito, infatti, la tuta in questione non è un semplice indumento, ma un vero e proprio simbolo di pentimento, un che comunica in modo molto simile a quanto fanno le parole.

la tuta grigia di chiara ferragni costa 600 euro
Il grigio, colore del pentimento, è stato usato anche da molte altre celebrità per scusarsi con i fan (Foto Instagram @chiaraferragni) (ciaotenerife.it)

Chiara Ferragni non è l’unica celebrità ad aver optato per il grigio in momenti chiave. Diversi VIP hanno scelto di indossare questo colore per le loro apparizioni in situazioni in cui dovevano comunicare scuse o pentimento. Tra gli episodi più famosi c’è quello di Ashton Kutcher e Mila Kunis, che si sono scusati in video dopo aver supportato un collega accusato di stupro. I loro abiti grigi, insieme a un aspetto stanco e privo di trucchi, ha contribuito a far sembrare le loro scuse più sincere.

Anche gli stilisti Dolce e Gabbana anni fa si erano vestiti con abiti dimessi, tra il nero e il grigio, quando avevano dovuto scusarsi per aver inserito riferimenti considerati razzisti in uno dei loro spot. E anche il rapper Travis Scott indossava il grigio nel video in cui affrontava la triste storia della morte di alcuni dei suoi fan a uno dei suoi concerti.

Il grigio, quindi, si è dimostrato un valido alleato per trasmettere sobrietà e introspezione, mantenendo però una certa eleganza. Anche in questo caso, però, la “tuta del pentimento” per la Ferragni si è rivelato l’ennesimo passo falso.

Questa tonalità, considerata da alcuni come dimessa o poco appariscente, ha invece rivelato un nuovo volto del lusso in cui vive l’influencer: sembra infatti che possa arrivare a costare addirittura 600€. Che la Ferragni ha tutto il diritto di acquistare e indossare, ma che può apparire poco adatta in un video in cui ci si vuole scrollare di dosso la colpa di aver intascato molti soldi indebitamente.

Impostazioni privacy